Ultima modifica: 23 aprile 2016

Le V e IV sez. A informatica dell’ITIS di Belpasso in visita presso INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) di Catania

ingv-ctTra eventi naturali e tecnologie di trasmissione.
Gli studenti delle classi V e IV sez. A informatica dell’ITIS di Belpasso, giorno 10/03/2016, si sono recati presso INGV di Catania accompagnati dai docenti: prof.sse Angela Barbagallo e Sonia Musumarra, proff. Elmo Cirino e Michelangelo Nicotra. La Sezione di Catania dell’INGV svolge le sue attività istituzionali, sia nell’ambito delle ricerche geofisiche, sia nel monitoraggio delle aree sismo-vulcaniche presenti sul territorio siciliano, provvedendo, in tal modo, al costante sviluppo di una serie di sistemi funzionali alla mitigazione dei rischi naturali. Gli ingegneri ed i tecnici, incontrati dai ragazzi, sono stati molto chiari ed esaustivi nelle spiegazioni, grazie all’uso di un interessante filmato ed alla dimostrazione pratica del funzionamento e dell’operatività delle strumentazioni, nonché delle procedure di comunicazioni tra i vari enti preposti, in caso di eventi potenzialmente pericolosi o proprio in pieno corso di tali eventi. Gli allievi hanno partecipato con interventi mirati e interessanti, con entusiasmo e con notevole partecipazione.
Perciò, grazie a questa esperienza formativa, hanno potuto constatare che:

– I settori della geofisica, della vulcanologia e della geochimica sono strettamente collegati ed interconnessi alle attività di sviluppo tecnologico, sia per la trasmissione, sia per l’acquisizione, sia per
il trattamento dei dati;
– Gli strumenti di monitoraggio delle aree sismo-vulcaniche hanno subito e continuano a subire una ingente evoluzione;
– Le tecnologie innovative, le reti esistenti, vengono modernizzate sempre più rapidamente, attraverso strumenti sempre più sensibili ed affidabili, in grado di fornire una più completa e veloce fruizione dei
dati da parte della comunità scientifica.
– Esistono procedure e protocolli specifici utilizzati dall’INGV per comunicare potenziali rischi, dedotti dagli studi dei dati pervenuti dalle varie rilevazioni, ai vari enti.

Gli allievi hanno anche realizzato e documentato un diario di bordo che ripercorre le tappe della suddetta visita guidata.




Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie!
Cliccando qualsiasi link su questa pagina si autorizza l'utilizzo dei cookie. No, dammi maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi